Venezia Musei bambini palazzo ducale 2

Tutti i musei per bambini a Venezia

Quali sono a Venezia i musei più adatti ad una visita con i bambini e i ragazzi? Scopriamo assieme le realtà museali veneziane che promuovono l’arte e la cultura tra i giovanissimi, con attività didattiche, laboratori e visite guidate, specifiche per bambini e ragazzi.

Esploreremo i Musei civici, gestiti da MUVE, Fondazione Musei Civici di Venezia, che oltre ad alcuni appuntamenti speciali offrono anche attività on demand. Entreremo a Palazzo Ducale, Ca’ Rezzonico – Museo del Settecento veneziano, Museo Correr, Museo di Storia Naturale, Palazzo Mocenigo – Museo di Storia del Tessuto e del Costume, Ca’ Pesaro – Galleria d’Arte Moderna, Museo del Vetro di Murano, Museo del Merletto di Burano.

Di proprietà della Marina Militare italiana, ma gestito da MUVE, in collaborazione con Vela, approderemo al Museo Storico Navale.

Le attività on demand di questa prima tranche di musei sono ideate , progettate ed erogate da Muve Education, specificamente per le famiglie, e potrete prenotarle prima della visita.

Ci sono poi eventi speciali, erogati da Muve Education e solitamente gratuiti, che potete prenotare a questo link.

Tra i Musei statali, diretti dalla Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico, Artistico ed Etnoantropologico, conosceremo Ca’ Pesaro – MAOV, Museo d’Arte Orientale Venezia e le Gallerie dell’Accademia.

Tra le fondazioni, scopriremo la Collezione Peggy Guggenheim, la Fondazione Querini Stampalia e la Fondazione Cini.
Infine, faremo un tour tra le Macchine di Leonardo da Vinci, presso la Chiesa di San Barnaba e ad Ocean Space, nella Chiesa di San Lorenzo.

Sommario

Palazzo Ducale – Fondazione Musei Civici di Venezia

In origine sede del doge, simbolo della città di Venezia e capolavoro del gotico fiorito veneziano, Palazzo Ducale sorge in Piazza San Marco e fa parte della Fondazione Musei Civici di Venezia.

Venezia Musei bambini Palazzo Ducale
Venezia: Palazzo Ducale, cortile interno.

Il Museo è talmente affascinante che anche una semplice incursione sarà alquanto coinvolgente. Uso volutamente questo termine, perché quando si visita un museo in autonomia, senza il supporto di una guida museale o un laboratorio didattico, non possiamo pretendere che i piccoli visitatori abbiano pazienza e capacità di concentrazione di un adulto. Ma un’immersione nella bellezza, per quanto breve, sarà per loro istruttiva e d’ispirazione.

Il percorso di visita inizia al piano terra con il Museo dell’Opera, prosegue nel bellissimo cortile con la spettacolare Scala dei Giganti, fino alle sale superiori con le spaziose Sale Istituzionali, l’Armeria e infine le anguste e fredde Prigioni.

Venezia Musei bambini Palazzo Ducale Armeria
Venezia: Palazzo Ducale, Armeria.

Tra i Percorsi Speciali ci sono gli Itinerari Segreti, con pagamento di supplemento. Una guida vi condurrà ai Pozzi, le terribili prigioni della Serenissima, ai Piombi, le celle sotto al tetto del Palazzo, riservate a prigionieri politici (qui fu imprigionato anche Casanova) fino alla Stanza della Tortura.
Un luogo terribilmente affascinante per i piccoli visitatori.

Attività on demand a Palazzo Ducale

Venetia 1600: una storia tutta da scoprire!

Un percorso guidato per scoprire la mostra Venetia 1600, dalla leggendaria fondazione della città nel 421 ai giorni nostri, associato ad un piacevole Activity book con giochi, rebus e racconti.

Caccia al leone

Un percorso a tappe, a caccia del leone, simbolo della Serenissima! Lo inseguirete tra le sale del Palazzo, nelle sue diverse raffigurazioni. Un vero safari a caccia di leoni dipinti, scolpiti, istoriati, con premio finale.

Il palazzo racconta…

Scoprirete l’arte e la storia del palazzo, tra giochi, indizi da scoprire, racconti e miti, deduzioni ed emozioni, con l’aiuto di un quaderno attivo che resterà ai partecipanti per continuare il lavoro anche a casa. I livelli di approfondimento sono differenziati per le diverse fasce scolastiche.

Un palazzo da capire (e da costruire)

Dopo la visita a Palazzo Ducale, potrete realizzare un vero modello in 3D del palazzo da portare a casa. Il laboratorio è in collaborazione con Formacultura.

Venezia Musei bambini Palazzo Ducale laboratorio
Venezia: Palazzo Ducale, laboratorio “Un palazzo da capire (e da costruire)”.

Ca’ Rezzonico, Museo del Settecento veneziano – Fondazione Musei Civici di Venezia

Progettato da Baldassarre Longhena a partire dal 1649, su commissione della famiglia Bon, Ca’ Rezzonico fu poi acquisito e ultimato dalla famiglia Rezzonico.
In questa sede i Musei civici di Venezia hanno raccolto le opere settecentesche di loro proprietà.
Da mobili e suppellettili dell’epoca, alle opere pittoriche di Canaletto, Francesco Guardi, Pietro Longhi, Tintoretto, Tiepolo.
Al pian terreno il giardino è predisposto anche per accogliere piccole rappresentazioni teatrali e il Summer Camp estivo.

Vorrei segnalare che l’accesso al giardino è libero e gratuito, essendo un parco pubblico, indipendente dal palazzo. Un accurato restauro ha ricreato un tipico giardino di palazzo veneziano, con parterre con aiuole di bosso e pergola ricoperta da glicine , intorno alla vera da pozzo.

Attività on demand a Ca’ Rezzonico

Canaletto, Venezia e… le sue gondole

Il viaggio inizia dall’androne, davanti alla gondola più antica di Venezia, fino al secondo piano del museo. Qui le splendide vedute di Canaletto, antenate delle moderne fotografie, racconteranno ai bambini la vita della Venezia del Settecento.
Canaletto, infatti, prestava molta attenzione ad ogni dettaglio che caratterizzava i diversi momenti della giornata e dava molto valore alla prospettiva, avvalendosi della camera ottica, antenata della macchina fotografica, per renderla al meglio nelle sue opere.
In laboratorio poi i partecipanti costruiranno una ‘vera’ piccola gondola in 3D e verranno infine omaggiati con una mappa di Venezia contenente un ‘percorso-gioco’ da fare in famiglia, alla ricerca dei luoghi ritratti dai vedutisti del ‘700 visti in museo, confrontandoli con il loro aspetto attuale.

Venezia come funziona?
Un percorso speciale alla scoperta di Venezia e della sua complessa struttura, che prende il via da Campo San Barnaba.
Tante le domande in gioco: Come fanno case e palazzi a reggersi sull’acqua? Perché in ogni campo e corte si trova una vera da pozzo? Perché i camini hanno forme bizzarre…? Per trovare tutte le risposte approdiamo a Ca’ Rezzonico! Alla fine, si comporrà un tabellone speciale da portarsi via in versione ‘smart’.

Venezia Musei bambini Laboratorio VEnezia come funziona
Venezia: visita-laboratorio “Venezia come funziona”

Museo Correr – Fondazione Musei Civici di Venezia

Il Museo Correr ha sede nella cosiddetta Ala Napoleonica o Procuratie Novissime, che si affaccia su Piazza San Marco: l’edificio fu fatto edificare da Napoleone, demolendo una chiesa del Sansovino molto cara ai Veneziani fin dal Cinquecento.
Prende il nome da Teodoro Correr (1750-1830), ultimo discendente dell’omonima famiglia patrizia, che decise di lasciare le opere della sua vasta collezione alla città di Venezia.
La principessa Sissi soggiornò in questo palazzo per circa sette mesi tra il 1861 e il 1862. Possiamo visitare le sue stanze in stile impero, alcune di sua esclusiva pertinenza, altre invece adibite ad uso pubblico. Meravigliosi gli affreschi, stucchi dorati, preziosi mobili intarsiati, specchi, suntuose poltrone in broccato, tendaggi.

Attività on demand al Museo Correr

I segreti del ‘legador da libri’

Al Museo Correr è stata ricostruita l’antica libreria veneziana Pisani a San Vidal, oggi sede del Conservatorio Musicale di Venezia, dove si possono ammirare rarissimi manoscritti e volumi a stampa dal Cinquecento al Settecento, realizzati con l’antica arte della legatura. Dopo averli ben osservati ci si potrà sbizzarrire con una tecnica base di quest’arte creando in laboratorio un fascicolo la cui copertina sarà decorata ispirandosi ai volumi esposti in museo.

Musei Venezia bambini Museo Correr laboratorio
Venezia bambini: Museo Correr laboratorio “I segreti del ‘legador da libri”.

Detective dell’arte

Nella quadreria del museo, si innestano storie, interpretando indizi offerti dalle opere esposte. Come veri detective, con l’aiuto dell’Activity book, si risolvono enigmi imparando ad osservare.
Nota sulle barriere architettoniche: ascensore al civico 52 di Piazza San Marco (ingresso tra il Caffè Florian e il Caffè Aurora). Per accedervi è necessario telefonare, prima della visita, al numero +39 041 2405234.

Museo di Storia Naturale – Fondazione Musei Civici di Venezia

Il Museo di Storia Naturale di Venezia, ospitato nel Fondaco dei Turchi, è uno dei favoriti tra i bambini veneziani, grazie soprattutto alla sezione “Sulle tracce della vita”, dedicata ai fossili e ai dinosauri.
Qui è infatti ospitato lo scheletro quasi completo di un dinosauro di oltre sette metri, Ouranosaurus nigeriensis, e il cranio del gigantesco coccodrillo Sarchosuchus imperator.
Di grande impatto è anche la Galleria dei Cetacei, con l’enorme scheletro di Balenottera comune, Balaenoptera physalus, lungo quasi 20 metri e quello di un giovane Capodoglio, Physeter catodon, sospesi al soffitto.
L’Acquario delle Tegnùe ricrea uno degli ambienti più caratteristici dell’Alto Adriatico, quello appunto delle tegnùe, bio-sedimenti simili alle barriere coralline. La vasca è stata progettata specificamente per finalità didattiche.

Attività on demand al Museo di Storia Naturale

Naturalisti al museo
Visita guidata attiva al Museo, con alcune prove da superare per conoscere il lavoro del naturalista. I giovani visitatori verranno condotti alla scoperta della storia della vita sulla terra, tra fossili e dinosauri, tra le collezioni che raccontano la biodiversità del nostro pianeta, alle complesse e sorprendenti forme della natura. Sorpresa finale!

Venezia Musei bambini Museo Storia Naturale Ligabue
Venezia: Museo Storia Naturale, visita guidata.

Palazzo Mocenigo – Fondazione Musei Civici di Venezia

Abitato dai Mocenigo (importante famiglia del patriziato Veneziano) fino a tempi recenti, Palazzo Mocenigo di San Stae conserva al primo piano decori e arredamenti di gusto rococò o neoclassico.
Ospita il Museo di Storia del Tessuto e del Costume, con collezioni di abiti e manufatti provenienti da tutta l’area lagunare e una sezione più recente dedicata alla tradizione cosmetica della città, la cui fruizione è amplificata da strumenti multimediali ed esperienze sensoriali.

Il percorso dedicato alla storia del profumo, novità nel panorama museale italiano, si sviluppa attraverso cinque sale, presentando al visitatore manufatti, documenti antichi, strumenti multimediali e ed esperienze sensoriali.

Attività on demand a Palazzo Mocenigo

Gira-moda a Palazzo Mocenigo
Un percorso interattivo per scoprire come si viveva in un palazzo veneziano, l’abbigliamento di dame e gentiluomini, ma soprattutto tante curiosità su profumieri e profumi.

Sotto il vestito… molto!
Alzare la gonna a una dama del Settecento… per scoprire tutti gli effetti speciali delle ampie vesti, vitini di vespa, jabot e ricamate marsine.
Grazie a un manichino a grandezza naturale, i bambini si stupiranno davanti alla complessa procedura settecentesca della vestizione.

Venezia Musei bambini Palazzo Mocenigo
Venezia: Palazzo Mocenigo, activity book.

Ca’ Pesaro, Galleria d’Arte Moderna – Fondazione Musei Civici di Venezia

Palazzo Pesaro fu fatto edificare dalla nobile famiglia veneziana Pesaro, su progetto del massimo architetto del barocco veneziano, Baldassarre Longhena.
La Galleria di Arte Moderna di Ca’ Pesaro  annovera al primo piano tra i principali interpreti dell’arte del Novecento, come Boccioni, Arturo Martini, Klimt, Rodin, De Chirico, Matisse, Klee, Carrà e Kandinsky, Mirò, Chagall e Morandi.

Attività on demand a Ca’ Pesaro

La “mia” galleria d’arte
Dopo una visita selettiva e guidata, i ragazzi si improvviseranno museologi, curando il riallestimanto di alcune opere del museo attraverso un diorama.

Venezia Musei bambini Ca Pesaro la mia galleria d'arte
Venezia: Ca’ Pesaro, laboratorio “La mia galleria d’arte”.

PiPPo – Piccola Pinacoteca Portatile

Un mini corso alla tecnica pittorica, nelle sue diverse sfaccettature, attraverso la sperimentazione di colori e materiali diversi su cartoncini. Uniti poi insieme, a fisarmonica, rimarranno a testimonianza del nostro unico percorso creativo.

Museo del Vetro di Murano – Fondazione Musei Civici di Venezia

Il Museo del Vetro, fondato nel 1861 a Murano, in stile gotico fiorito ha sede nello storico Palazzo dei Vescovi di Torcello. Sin dalla sua istituzione, fu collegato a una scuola di vetrai, per permettere agli allievi di studiare i disegni e i modelli dei vetri contenuti nel museo.
Il percorso di visita è cronologico: parte da reperti d’epoca romana, ai primi oggetti trecenteschi d’arte vetraria veneziana, d’imitazione orientale (dalla Siria i Veneziani importavano anche alcune materie prime per realizzarli). Nel 1400 con l’invenzione del vetro cristallino (per la prima volta nella storia il vetro è trasparente) le fornaci veneziane diventano incontrastate leader nell’arte del vetro.

Bellissima anche la collezione di perle veneziane, una produzione significativa anche perché connessa alle tradizioni della città, in particolar modo a quella del lavoro delle donne.
Nella prima metà dell’Ottocento i vetrai muranesi recuperano la tradizione romana del vetro murrino, con il caratteristico effetto di mosaico policromo.
Il percorso espositivo prosegue tra i vetri preziosi dell’Art Nouveau e in quelli novecenteschi, spesso prodotti in collaborazione con artisti o designer.

Attività on demand al Museo del Vetro

Tesori di Vetro
Un percorso gioco per esplorare i segreti millenari della straordinaria e affascinante arte del vetro e i capolavori presenti in museo.
Il vetro: storia di un’arte (con visita alla fornace)
Alla visita guidata al Museo, nella quale la guida racconta storie e leggende di antichi maestri vetrai e le loro tecniche segrete, viene abbinata la dimostrazione in fornace, presso la Scuola del Vetro Abate Zanetti, una delle più importanti istituzioni vetrarie dell’isola.
A conclusione della visita i piccoli partecipanti ricevono in omaggio una piccola lavorazione in vetro.

Museo del Merletto – Fondazione Musei Civici di Venezia

Il museo del merletto è sito nel palazzetto del Podestà di Torcello, a Burano, già sede dal 1872 al 1970 della Scuola del merletto. Espone oltre cento pregiati manufatti della collezione della Scuola.

Attività on demand al Museo del Merletto

Il filo della laguna
Un viaggio alla scoperta della raffinata collezione di merletti dal XVI al XX secolo esposta nel museo. Al termine ogni famiglia potrà compiere un divertente itinerario in autonomia alla scoperta di questa meravigliosa isola.

Museo Storico Navale

Il Museo Storico Navale di Venezia è situato in Riva S. Biasio, nel sestiere di Castello, in prossimità dell’Antico Arsenale. Pur essendo sotto la giurisdizione della Marina Militare ltaliana, è gestito in partnership da Vela Spa e Fondazione Musei Civici di Venezia (Muve Education ne cura le attività didattiche).

Raccoglie testimonianze storiche riguardanti la navigazione ed in particolare la storia della marineria veneziana.
Al piano terra il grosso Siluro a Lenta Corsa della Seconda Guerra Mondiale cattura naturalmente l’attenzione.

Al primo piano troverete imbarcazioni tipiche della laguna, con ricostruzione di una trireme, una galea da guerra in uso fino a metà del XVI secolo, una “galeazza”, una galea di grandi dimensioni, che fu la protagonista della vittoria sui Turchi a Lepanto nel 1571. E naturalmente la protagonista indiscussa tra le barche da cerimonia, il Bucintoro, usato dal doge nel giorno dell’Ascensione per lo “sposalizio del mare”

Al terzo piano una la sala è dedicata alle gondole, un’altra alle imbarcazioni caratteristiche della laguna veneta, quella con gli ex-voto marinari de secoli XVI-XIX, ma anche una sala che espone un’insolita raccolta di modelli di giunche cinesi.

Venezia Museo Navale

Attività on demand al Museo Storico Navale

Venezia e il mare: una storia lunga 1600 anni
Un percorso speciale al Museo Storico Navale, per scoprire tra gondole e imbarcazioni della Laguna la grande tradizione marinaresca della città.

Ca’ Pesaro – MAOV, Museo d’Arte Orientale Venezia

All’ultimo piano di Ca’ Pesaro troverete il MAOV, Museo d’Arte Orientale a Venezia, una delle collezioni più importanti in Europa dedicate al periodo Edo giapponese, dal 1603 al 1868. Meravigliose armature dei signori feudali, armi, dipinti, strumenti musicali, porcellane e piccoli oggetti decorativi. La sezione cinese espone preziosi manufatti in giada e porcellana.

Il Museo è particolarmente attivo con visite guidate dedicate ai bambini, per cui vi consiglio di consultare la sua pagina Facebook per essere aggiornati sulle attività.
In sala VIII è possibile scaricare la app gratuita MuseoOrientale per ascoltare il suono degli strumenti musicali giapponesi tradizionali.

Il MAOV ha anche creato un sito web, specifico per i bambini, da cui leggere e scaricare materiali informativi e didattici su misura.

museo orientale venezia sito bambini
Venezia: home page del sito del Museo Orientale dedicato ai bambini.

Gallerie dell’Accademia di Venezia

Le Gallerie dell’Accademia si trovano nel sestiere di Dorsoduro, ai piedi del ponte dell’Accademia, e costituiscono la più importante collezione di pittura veneta esistente al mondo.
In particolare, tra i maggiori artisti rappresentati figurano Tintoretto, Giambattista Pittoni, Tiziano, Canaletto, Giorgione, Giovanni Bellini, Vittore Carpaccio, Cima da Conegliano e Veronese.

Attività per bambini alle Gallerie dell’Accademia

Riprendono finalmente gli appuntamenti de Il Sabato di Gallerie|LAB dedicati alle famiglie, ai bimbi e ai ragazzi. Ogni sabato pomeriggio, dalle 15,00 alle 19,00, potrete  fare un viaggio entusiasmante attraverso i secoli, alla scoperta delle opere d’arte, di personaggi e storie meravigliose. Per info e prenotazioni: gallerie.lab@coopculture.it

In aprile

Sabato 9 aprile, ore: 15-17
Vi prego portatemi alle Gallerie!
Passeggiando alle Gallerie | Il Rinascimento
Visita per bambini [8-10 anni] accompagnati da un adulto
Tre percorsi educativi per le famiglie: uno Rinascimentale che va dal 1300 al 1500, un secondo dal 1600 al 1700 e il terzo tutto dedicato all’Ottocento dove si sveleranno linguaggi nascosti, animali, personaggi e storie straordinarie uscite dai pennelli dei più grandi artisti presenti nel museo. Una visita dedicata e raccontata ai bambini accompagnati da un adulto (l’adulto pagherà il solo ingresso alle Gallerie).

Sabato 16 aprile, ore: 15-17
Orsola Principessa di Bretagna
Laboratorio per bambini [6-8 anni]
Dal dipinto di Vittore Carpaccio della Sala XXI, raffigurante il Sogno di Orsola e dall’ascolto della sua storia, i bambini prenderanno ispirazione per creare le loro marionette!

Sabato 23 aprile, ore: 15-17
Alla Fiera dell’Est
Laboratorio per bambini [5-7 anni]
Messaggio segreto per i bambini: Ma secondo voi i pittori del 1400 un leone lo avevano mai visto? E una scimmia? Chi lo sa… Cercando gli animali all’interno delle opere d’arte impareremo molte cose sui pittori e le loro passioni e chissà, forse qualcuno ha anche dipinto il suo cane…. E tu? Qual è il tuo animale preferito? Lo disegniamo insieme?

In maggio

Sabato 7 maggio, ore: 15-17
Primavera Pop
Laboratorio per bambini [6-8 anni]
Laboratorio floreale tra i dipinti del Museo, a caccia di violette del pensiero, margherite, rose per poi fare un allegro biglietto pop up di un fiore, un tulipano, fiore nobilissimo con una storia molto affascinante!

Sabato 21 maggio, ore: 15-17
Occhi attenti su Kapoor
Laboratorio per bambini [5-7 anni]
Venite a scoprire le opere di uno dei più grandi artisti contemporanei: Anish Kapoor!

Sabato 28 maggio, ore: 15-17
Occhi attenti su Kapoor
Laboratorio per bambini [8-11 anni]
Venite a scoprire le opere di uno dei più grandi artisti contemporanei: Anish Kapoor!

Domenica 29 maggio, ore: 15-17
Una domenica per vivere il mondo di Gallerie|Lab

Alfabeto d’Arte
Laboratorio per bambini [6-8 anni]

In quante immagini vediamo le lettere dell’alfabeto? Rami che si intrecciano, vasi, fiori, capelli e dita! Proveremo a trovare e a disegnare qualche lettera dell’alfabeto attraverso le immagini dipinte, scopriremo dove si nascondono le A, le Z, le F… per creare il nostro abecedario!

Sabato 14 maggio |ore 19,00, 19,30, 21
Notte dei Musei
Visita per bambini [8-10 anni] accompagnati da un adulto

Un percorso educativo didattico pensato per le famiglie per una interazione diversa all’interno delle gallerie, diviso in tre percorsi, uno Rinascimentale che va dal 1300 al 1500, un secondo dal 1600 al 1700 e il terzo tutto dedicato all’Ottocento dove si sveleranno linguaggi nascosti, animali, personaggi e storie straordinarie uscite dai pennelli dei più grandi artisti presenti nel museo. Una visita dedicata e raccontata ai bambini accompagnati da un adulto (l’adulto pagherà il solo ingresso alle Gallerie).

In giugno

4 giugno, ore: 15-17
Vi prego portatemi alle Gallerie!
Passeggiando alle Gallerie | Il Sei e Settecento
Visita guidata per bambini [8-10 anni] accompagnati da un adulto

Un percorso educativo didattico pensato per le famiglie per una interazione diversa all’interno delle gallerie, diviso in tre percorsi, uno Rinascimentale che va dal 1300 al 1500, un secondo dal 1600 al 1700 e il terzo tutto dedicato all’Ottocento dove si sveleranno linguaggi nascosti, animali, personaggi e storie straordinarie uscite dai pennelli dei più grandi artisti presenti nel museo. Una visita dedicata e raccontata ai bambini accompagnati da un adulto (l’adulto pagherà il solo ingresso alle Gallerie).

11 giugno, ore: 15-17
Conversazioni improbabili
Laboratorio per bambini [9-11 anni]

In questo laboratorio dopo aver cercato opere d’arte con l’indicazione “Conversazione” cercheremo di capire cosa si stiano dicendo i personaggi rappresentati, forse stanchi di essere sempre in silenzio si raccontano una barzelletta oppure un pettegolezzo su qualche altro pezzo grosso del museo. Dopo averci pensato insieme, cercheremo di scrivere una conversazione improbabile e mai banale a più mani e più voci.

18 giugno, ore: 15-17
Occhi attenti su Kapoor
Laboratorio per bambini [5-6 anni]

Venite a scoprire le opere di uno dei più grandi artisti contemporanei: Anish Kapoor!

25 giugno, ore: 15-17
Occhi attenti, cerchiamo!
Visita gioco per bambini [6-8 anni]
Il laboratorio si articola come una caccia al tesoro all’interno degli ambienti del museo. Attraverso il gioco della scoperta di curiose immagini, i bambini sono stimolati ad osservare con attenzione i particolari, gli oggetti e i simboli che si incontrano durante il percorso e con l’aiuto dell’operatore didattico imparano a conoscerne il significato nascosto.

Collezione Peggy Guggenheim di Venezia

La storia di Peggy Guggenheim piacerà molto ai bambini e alle bambine che visiteranno la sua casa-museo sul Canal Grande: mecenate e scopritrice di talenti, raccolse opere dei protagonisti della scena artistica dell’epoca, con pezzi di arte americana ed europea, principalmente della prima metà del Novecento.
Passeggiando nelle sale di Palazzo Venier dei Leoni incontriamo opere di Picasso, Braque, Duchamp, Léger, Brancusi, Severini, de Chirico, Mondrian, Kandinsky, Mirò, Giacometti, Klee, Ernst, Magritte, Dalì, Pollock, Gorky, Calder e Marini.

Anche la Peggy Guggenheim Collection organizza laboratori didattici e visite guidate per bambini e ragazzi, per avvicinare i piccoli visitatori all’arte moderna e contemporanea in modo coinvolgente, con analisi delle opere esposte e sperimentazioni pratiche finali.

Attività per bambini alla Collezione Peggy Guggenheim – i Kids Day!

Un appuntamento fisso da anni, le domeniche alle ore 15, per i bambini di età compresa tra i 4 e i 10 anni, quello dei Kids Days. Partendo dalle opere della collezione permanente o delle mostre temporanee, i piccoli metteranno poi in pratica quanto visto e giocheranno a fare gli artisti.
La cosa fantastica è che noi genitori… possiamo mollarli all’entrata e goderci ben novanta minuti di libertà!

Fondazione Pinoult Collection

François Pinault è uno dei più grandi collezionisti e mecenati di arte contemporanea del mondo.

Il magnate ha commissionato al famoso architetto giapponese Tadao Ando il restauro delle due sedi veneziane: Palazzo Grassi, acquistato nel 2005 e inaugurato nel 2006, e Punta della Dogana, aperta nel 2009. La Collezione Pinault offre una prospettiva vivace sull’arte contemporanea. Include infatti un insieme unico di oltre 10.000 opere d’arte di quasi 400 artisti, già noti o emergenti, provenienti da un’ampia gamma di generazioni e movimenti artistici.

Attività per bambini a Palazzo Grassi e Punta della Dogana

La nuova programmazione 2022 prevede ogni mese alle ore 16,00 una visita guidata tematica e un’attività pratica speciale per sperimentare linguaggi artistici diversi, così da percorrere le mostre con modalità creative: la danza e la performance, l’illustrazione e la fotografia, stimolano uno sguardo alternativo e giocoso nell’incontro con le opere di Marlene Dumas a Palazzo Grassi e di Bruce Nauman a Punta della Dogana.

16.04  Disegnare al museo – Palazzo Grassi
21.05  La mostra in danza – Punta della Dogana
18.06  Disegnare al museo – Palazzo Grassi
23.07  La mostra in danza – Punta della Dogana
27.08  Colorare il museo – Palazzo Grassi
24.09 La mostra in danza – Punta della Dogana
29.10  Racconti in movimento – Palazzo Grassi
26.11  Regole della performance – Punta della Dogana
31.12  Colorare il museo – Palazzo Grassi

Fondazione Querini Stampalia

Nel cuore di Venezia, in Campo Santa Maria Formosa, presso Palazzo Querini Stampalia, ha sede l’omonima Fondazione, che nasce nel 1869 per volontà N.H. Giovanni Querini Stampalia, morto senza eredi.
La casa museo racconta attraverso il percorso nelle sue sale la vita (dei nobili) di tutti i giorni! I bambini saranno accompagnati da Macchietta, uno dei cagnolini di Casa Querini, protagonista dell’activity book disponibile presso il bookshop della Fondazione.

Venezia musei bambini Querini Stampalia activity book
Venezia: Querini Stampalia, Activity book.

Nel corpo del palazzo cinquecentesco spiccano volutamente gli interventi di architettura contemporanea di Carlo Scarpa e Mario Botta.

Attività per bambini alla Fondazione Querini Stampalia

La Fondazione Querini Stampalia ha sempre avuto un’attenzione particolare alla fruizione, anche dei più giovani. Da più di quindici anni elabora progetti educativi rivolti alle scuole e alle famiglie con bambini e ragazzi. Soprattutto in occasione di eventi particolari, organizza speciali visite guidate e laboratori.

Venezia musei bambini Querini Stampalia
Venezia: visita alla Fondazione Querini Stampalia in occasione di una giornata FAI.

Fondazione Cini – Visit Cini

Tour Labirinto Borges
Dopo ben dieci anni di chiusura, il Labirinto Borges è stato inaugurato l’estate 2021: un percorso lungo ben un chilometro, realizzato con 3200 piante di bosso disposte secondo il disegno Randoll Coate e ispirato al racconto di Jorge Luis Borges, Il giardino dei sentieri che si biforcano.
Non è stata ideata un’attività specifica per i più piccoli, ma quale bambino non si diverte a perdersi in un labirinto? E dopo, per una vista mozzafiato, salite sul campanile della Chiesa di San Giorgio!

Venezia San Giorgio Labirinto
Venezia: Isola di San Giorgio, Labirinto Borges.

Le Stanze del Vetro

Le Stanze del Vetro sono uno spazio espositivo permanente sull’isola di San Giorgio Maggiore, che ospita opere in arte vetraria di artisti o collezionisti, per promuovere lo studio e la valorizzazione dell’arte vetraria del Novecento e contemporanea.

Noi abbiamo visitato una mostra con percorsi concepiti appositamente per i più piccoli: L’Arca di vetro. La collezione di animali di Pierre Rosenberg, terminata, ma visitabile virtualmente a questo link.

Venezia San Giorgio Le Stanze del Vetro
Venezia: Isola di San Giorgio, Le Stanze del Vetro.

Attività per bambini alle Stanze del Vetro

Le Stanze del Vetro organizza visite guidate gratuite del weekend. Tutte le attività sono gratuite previa prenotazione sul sito, a cura di Artsystem.

Chiesa di San Barnaba – Mostra sulle macchine di Leonardo da Vinci

Si tratta di una mostra permanente, aperta tutto l’anno, presso la Chiesa di San Barnaba, nel sestiere di Dorsoduro. I cinofili la riconosceranno per essere stata una delle location veneziane del terzo capitolo della saga di Indiana Jones.
L’ampio repertorio di invenzioni di Leonardo Da Vinci è qui riprodotto da una quarantina di modelli, disposti su pedane in legno, con spiegazioni e riproduzione del progetto originale.
Dopo aver realizzato digitalmente il disegno tecnico, per calcolare con esattezza le proporzioni dei modelli ed i loro meccanismi, i modelli sono stati prodotti artigianalmente, con utilizzo dei materiali dell’epoca.
La mostra è divisa in quattro temi principali: meccanica, guerra, volo e acqua, con alcune “machine” interattive.

Ocean Space

Situato nella Chiesa di San Lorenzo a Venezia, Ocean Space è un centro internazionale dedicato alla ricerca, alla tutela e all’educazione all’oceano attraverso l’arte. Propone percorsi mirati di educazione alla sostenibilità, per scuole e famiglie.
In chiusura invernale, riapre sabato 9 aprile 2022. A breve il programma dei laboratori.

Musei Venezia Ocean Space
Venezia: Ocean Space.

La città lagunare, lo sappiamo, è un museo a cielo aperto. Anche una semplice passeggiata con i bambini, a Venezia, è un’esperienza unica. Allora, buona esplorazione!

Commenti su “Tutti i musei per bambini a Venezia

  • Ma quante belle strutture e attività che hai citato. Ci sono davvero tantissime attrazioni da visitare a Venezia in compagnia dei più piccoli.

  • sara bontempi dice:

    Sono davvero tantissimi i luoghi e attrazioni dove portare i bambini a Venezia, non ne avevo davvero idea! Ottimo articolo, complimenti!

  • Noi non siamo riusciti a vederne nemmeno uno. ma la colpa è nostra. Abbiamo organizzato all’ultimo momento la visita a Venezia e non abbiamo minimamente pensato a fare i biglietti prima. C’erano file interminabili ovunque! Non solo nei musei ma anche nei bar e nei ristoranti. D’altronde siamo andati il 31 dicembre…

    • Ciao Annalisa, grazie per la testimonianza, in effetti mi hai fatto venire in mente che è meglio scrivere nell’articolo di prenotare sempre prima online! Adesso lo segnalo, ciao!

  • E’ veramente un’iniziativa apprezzabile che i musei veneziani abbiano creato delle attività per i bambini, visto che generalmente i piccoli si annoiano un pò visitandoli.

  • Wow … Che meraviglia! Un promemoria utilissimo non solo per le famiglie con i bambini, ma per tutti!

    Direi che prendo appunti e in un paio di luoghi di cui hai scritto, conto di andarci!

    Un abbraccio! Mimì

  • Venezia è una città che punta davvero molto sui suoi musei e devo dire che l’organizzazione è impeccabile, l’ho appurato di persona. Ca’ Rezzonico è quello che più mi ha colpito anche perché non c’era nessuno e me lo sono goduto tutto da cima a fondo!

  • Come ti dicevo i miei figli non amano i musei, ma devo dire che hai ragione: fare un percorso con una guida o un laboratorio li può sicuramente coinvolgere.
    In questa lista poi trovo tante cose che effettivamente potrebbero piacergli. Di quelle citate abbiamo fatto solo una visita ad una fornace e gli è piaciuto tantissimo vedere nascere un vaso di vetro.

    • Purtroppo per tanti anni mi sono intestardita a voler fare io da guida…, ma mi sono resa conto di quanto siano più coinvolgenti gli educatori museali! MI capita ancora di fare visite in autonomia, non sempre è possibile prendere una guida o far fare un laboratorio, ma quando riesco, non rimaniamo mai delusi!

  • Sembrano uno più interessante dell’altro! Sicuramente vale la pena visitarli tutti, anche per il divertimento di chi proprio piccolo non lo è più!

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.