Realtà virtuale per un turismo culturale bambini (1)

Media immersivi per il turismo culturale dei bambini

Gamification

Per Gamification si intende “l’utilizzo di elementi mutuati dai giochi e delle tecniche di game design in contesti non ludici.” Cit. Wikipedia
In pratica, è l’utilizzo di videogame per promuovere e divulgare la conoscenza. Questa tipologia di videogame didattici viene anche definita serious game.

Lo scopo è quello di rinnovare la fruizione dei servizi culturali, ottimizzare e diffondere modelli innovativi di apprendimento, attraverso l’esperienza immersiva del gioco.

Un esempio virtuoso di serious game è quello commissionato dal Mann, Museo Archeologico di Napoli, a Tuo Museo. Ne parlo qui.

Realtà virtuale

La realtà virtuale (VR, Virtual Reality) è un ambiente esclusivamente digitale, che richiede l’uso di tecnologie informatiche sofisticate. Queste permettono all’utente di “galleggiare” in un mondo alternativo con un’esperienza immersiva.
Grazie a dispositivi tecnologici come visori, guanti, auricolari, gli utenti si distaccano dal reale e possono interagire con mondi virtuali tridimensionali e dinamici.

Realtà aumentata

La realtà aumentata (AR, Augmented Reality) è un’integrazione della realtà circostante, incrementata da nuovi livelli digitali, che sovrapposti al mondo fisico, ne aumentano l’esperienza.
Non essendo immersiva come la realtà virtuale, non necessita di visori specifici ma può essere tranquillamente osservata su smartphone.

Realtà mista

Le tecniche di realtà mista (MR, Mixed Reality) sfruttano la coesistenza di VR e AR, attraverso una sovrapposizione in cui gli oggetti virtuali, chiamati ologrammi, sono ancorati a oggetti reali (ad esempio resti archeologici). Il risultato è ottenibile sia utilizzando visori Mixed Reality che dispositivi mobili. La MR è considerata come l’ultima frontiera evolutiva della Realtà virtuale.

Nell’articolo Tour immersivi a Roma: realtà virtuale nel turismo culturale, racconto alcune esperienze immersive romane.

Realtà integrata

La realtà integrata (IR, Integrated Reality) è una forma avanzata di AR, al momento implementata su Pokemon GO, che permette una resa ancora più realistica sull’interazione tra mondo reale e mostriciattoli, che saranno in grado di muoversi parzialmente o completamente dietro gli oggetti. Ne parlo qui.

Classificazione PEGI

Il Pan European Game Information (PEGI) è il metodo di classificazione europeo usato per raggruppare i videogiochi attraverso cinque categorie di età e otto descrizioni di contenuto.
Può essere un valido aiuto per i genitori ad adottare decisioni informate e consapevoli nell’acquisto dei videogiochi.

Leggi anche l’articolo Innovazione digitale per comunicare la cultura.


Teresa Scarselli
© 2021 DivertiViaggio | Tutti i diritti riservati
Resta in contatto: FacebookInstagramLinkedin

Pubblicato in Tips | Argomenti:

Commenti su “Media immersivi per il turismo culturale dei bambini

  • Con me sfondi una porta aperta ho proprio fatto la mia tesi di laurea in parte sull’applicazione all’archeologia della Realtà Aumentata alcuni anni fa’. Credo che sia un ottimo modo per valorizzare il patrimonio non solo per i bambini ma anche per gli adulti 😊

    • Davvero? Molto interessante, seguo molto il dibattito sulla promozione dei Beni culturali attraverso media immersivi, tra cui AR, ma anche il gaming. La tua tesi è online?

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *