Mestre Museo M9

M9, Museo del ‘900 a Mestre (Venezia), a misura di bambino

Il Museo M9, o Museo multimediale immersivo del ‘900, è un museo etnografico di storia contemporanea, situato a Mestre, nel comune di Venezia.
Il museo è progettato come espressione di cultura multimediale, architettura sostenibile, tecnologia, servizi per i cittadini e rigenerazione urbana.
Nelle sale, la narrazione avviene grazie al racconto multimediale della storia d’Italia del XX secolo, attraverso un percorso fra materiali digitali, tra cui circa seimila fotografie, ottocento filmati, postazioni di realtà virtuale, videogiochi.
È molto frequentato e radicato nel territorio, grazie alla sua potente capacità di fidelizzazione: mostre, conferenze, workshop per adulti e tante attività dedicate ai bambini. Grazie ai laboratori di robotica con Lego®Leis, ai laboratori di design creativo, di circuiti morbidi e arte, che si tengono tutti i fine settimana, il museo è vissuto e amato anche dai bambini e ragazzini.

Noi lo abbiamo visitato più volte, perché è divertente, rilassante, e davvero appartiene a una nuova generazione di musei: la gamification applicata ai beni culturali potenzia l’offerta, rendendola fruibile e comprensibile anche ai nativi digitali.

Venezia Mestre Museo M9 KID

M9 diventa anche Kid

E adesso, il museo ha deciso di investire ancora di più nei “cittadini del domani”, le bambine e i bambini dai 4 ai 9 anni, dedicando loro il nuovo percorso M9 Kids.
La mission è raccontare il Novecento anche ai più piccoli, che indipendentemente dal loro grado di comprensione e consapevolezza potranno avventurarsi nel passato recente d’Italia e scoprire com’era diverso il mondo e la quotidianità nelle case degli italiani fino a pochi anni fa. La tecnologia non è un fine, ma uno strumento potente per apprendere.

Mestre Museo M9 bambini

Nove video a cartoni animati e le nuove simpatiche mascotte del museo, Molla9 e Molletta, guideranno i piccoli visitatori nel Museo attraverso nove isole tematiche, in cui addentrarsi in attività digitali implementate per introdurre i temi della mostra permanente.

M9 KID Venezia Mestre museo 900

Le 9 sezioni di M9 Kids

1. “Passato Presente e Futuro”, un punto di partenza per spiegare il concetto di tempo, di nessi causa-effetto, di Novecento;
2. “Persone di ieri e di oggi”, per raccontare come siamo cambiati, anche fisicamente, in relazione ai cambiamenti delle condizioni di vita e alla nascita di una società sempre più multietnica;
3. “Una casa per ogni famiglia”, per narrare i trasformazioni nella nostra quotidianità;
4. “Un mondo di invenzioni”, per esplorare le innovazioni scientifiche e tecnologiche del secolo passato e capire come queste abbiano influito sulla nostra vita;
5. “Al lavoro”, un viaggio nei lavori di ieri e di oggi, dal mondo contadino, al lavoro di fabbrica, al mondo del terziario avanzato;
6. “Guardiamoci intorno”, per osservare i radicali cambiamenti dei paesaggi e del territorio;
7. “Le regole del gioco”, per spiegare il concetto di democrazia e nella necessità di darsi delle regole comuni condivise e rispettate per evitare i conflitti, grandi e piccoli;
8. “W la scuola”, per evidenziare l’importanza della scolarizzazione di massa e dell’apprendimento dell’italiano come lingua condivisa;
9. “Italiani di tutti i tipi”, per riflettere su luoghi comuni, stereotipi, abitudini condivise in continuo mutamento ma che ci fanno sentire un po’ tutti italiani, anche se ognuno è unico e speciale.

M9 KID museo novecento venezia mestre

Festival “Mestre, città dei bambini. Alla scoperta di M9”

In occasione dell’inaugurazione di M9Kids prende il via anche la prima edizione di “Mestre, città dei bambini. Alla scoperta di M9”, un Festival che il Museo promuoverà ogni anno.
Per questa prima edizione, M9 ha progettato nel week end del 9 e 10 aprile una serie di eventi e attività, pensati assieme al Master Design for Children della Facoltà di Design e Arti della Libera Università di Bolzano, a cura di Giorgio Camuffo e Gerda Videsott, in collaborazione con il collettivo MarameoLab, la partecipazione della libreria Il libro con gli stivali, di Marina Bastianello Gallery e Studio Temporaneo.

Puoi scaricare il programma del festival qui.

Presso M9 District

Sabato 9 e domenica 10 aprile gli spazi del M9 District si animeranno con laboratori, workshop e giochi per bambine e bambini dai 6 ai 12 anni, con esposizioni e “macchine per disegnare” grazie alle quali stimolare l’apprendimento, con un programma di attività tra design, arte e pedagogia.
I bambini potranno cimentarsi in dieci laboratori ideati da esperti nel settore del design e dell’arte che si svolgeranno tra il Chiostro e le piazzette attorno al Museo, avranno posti limitati e una durata di 45 minuti ciascuno. Sono previsti tre turni sabato pomeriggio (ore 15 -18) e sei turni domenica (ore 11-18).

I laboratori sono gratuiti, previa iscrizione alla biglietteria del Museo un’ora prima dell’inizio delle attività.

Nel Chiostro M9

Il Chiostro M9 si trasformerà in una grande palestra del disegno libero, dove giocare con le macchine per disegnare: una collezione di curiosi attrezzi progettati dai designer per far sperimentare ai bambini dai 3 anni in su modi divertenti e sorprendenti di tracciare segni, attraverso il movimento delle mani o dell’intero corpo.
Le macchine diventano per i bambini un’occasione per confrontarsi con il segno, il colore e la forma, per i genitori invece opportunità di osservare i propri figli davanti a oggetti che stimolano una relazione nuova con il disegno.

Nel foyer di M9

In occasione di “Mestre, città dei bambini”, sabato 9 aprile alle ore 17 nel foyer di M9 verranno anche inaugurate due esposizioni dedicate ai più piccoli.
Francesco Bombardi presenterà, infatti, “Paolo Paolini e i suoi sussidi didattici”, una raccolta di straordinari oggetti didattici nati dalla fantasia e dalle mani di suo nonno, il maestro Paolino, un operoso meccanico che a trent’anni cambiò lavoro per dedicarsi al mondo della scuola in maniera autodidatta.
MarameoLab. Progetti tra educazione e creatività” farà invece conoscere il colorato mondo dello studio grafico MarameoLab attraverso una raccolta di vivaci illustrazioni che accompagnano la divulgazione storica e scientifica e promuovono il plurilinguismo.

Le due esposizioni, ad accesso libero, saranno aperte al pubblico fino a domenica 1° maggio 2022.

Info biglietti

Nelle giornate di sabato 9 e domenica 10 aprile gli adulti accompagnati da minori potranno visitare l’esposizione permanente e la temporanea “Gusto! Gli italiani a tavola. 1970 – 2050” a tariffa ridotta (8 euro permanente, 9,5 euro temporanea, 14,5 euro cumulativo), e bambine e bambini fino ai 9 anni potranno accedere gratuitamente al Museo.

Leggi anche l’articolo su Tutti i musei a Venezia a misura di bambino!

Commenti su “M9, Museo del ‘900 a Mestre (Venezia), a misura di bambino

  • Una bellissima iniziativa per coinvolgere anche i bambini nella nostra storia. Effettivamente la moderna concezione dei musei così interattiva e piena di immagini e sollecitazioni è davvero perfetta per interessare, coinvolgere e non annoiare. Le nove sezioni del M9 Kids sono una più interessante dell’altra, in particolare mi piace molto l’invito alla riflessione sulle disuguaglianze che poi sono la nostra unicità.

    • Sì Antonella, hai colto nel segno, i musei interattivi ed immersivi coinvolgono e invitano alla riflessione, parlando il linguaggio delle nuove generazioni.

  • I musei interattivi sono una sempre una buona idea per i bambini, perché riescono ad apprendere informazioni e notizie toccandole con mano e non passivamente come eravamo costretti a fare noi da piccoli. Bellissima esperienza veneziana: mi piacerebbe molto avere bambini piccoli da portare, solo per essere coinvolta nell’esperienza.

  • Ma sai che non avevo idea che a Mestre ci fosse un Museo del ‘900? Il fatto che poi lo abbiano reso anche più “kid-friendly” è sicuramente un ottimo motivo per visitarlo con la propria famiglia! Io poi adoro i Musei di questo tipo!

  • I musei interattivi stanno raccogliendo sempre più consensi, il fatto che poi abbia un percorso specifico per bambini è ancora più lodevole, un modo per coinvolgere i bambini nella storia divertendosi

  • Ho visitato M9 e mi sono divertita come una matta: non è solo un museo a misura di bambino ma è per tutti (e l’ammetto: ero più bambina io che anagraficamente parlando ho giusto qualche anno in più).

    Un museo multimediale che racconta davvero bene la storia italiana del Novecento e che straconsiglio a tutti!

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.